Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui nella navigazione significa che acconsenti all’utilizzo dei cookie.

PEUGEOT MOTOCYCLES LA SUA SFIDA IN ELETTRICO
CON e-LUDIX

Con un’esperienza di più di 20 anni nel campo della mobilità elettrica il marchio è pronto per affrontare la mobilità del domani

Primo marchio due ruote in assoluto ad aver investito nella mobilità elettrica oltre 20 anni fa, Peugeot Motocycles si è sempre preoccupata della mobilità urbana futura e della risoluzione di nuove sfide. Nel 1996, Peugeot Motocycles è il primo produttore a lanciare in Francia il primo modello elettrico: Peugeot Scoot'elec.

Nel 2011 il marchio mantiene il suo progresso tecnologico con il lancio di e-Vivacity: uno scooter elettrico di nuova generazione dotato di due batterie agli ioni di litio.

Peugeot Motocycles commercializza il suo scooter elettrico di terza generazione con Peugeot 2.0, la cui connettività nativa è una delle più avanzate sul mercato con un portale di gestione della flotta e un'applicazione dedicata a veicoli molto avanzati.

Ideale per i professionisti alla ricerca di una flotta elettrica tecnologica e ultra robusta, Peugeot 2.0 è l'erede degno dello spirito pick-up americano con la sua grande capacità di carico.

Circolare su un veicolo elettrico, un'evoluzione necessaria

Con la trasformazione dei centri urbani e la necessità di nuove soluzioni per poter gestire gli spostamenti quotidiani, la spinta evolutiva da parte del Marchio del Leone è stata automatica. Veicoli a zero emissioni, silenziosi ed elettrici rappresentano il futuro della mobilità urbana. Il boom del mercato degli scooter elettrici, secondo gli esperti Peugeot Motocycles, dovrebbe rappresentare nel 2020 circa il 20% delle vendite di scooter equivalenti a 50 cm³,

Una piccola rivoluzione che si traduce nel desiderio di "guidare meglio" : l'elettrico porta infatti con sé valori positivi di responsabilità e consapevolezza ambientale. Evita anche le restrizioni del traffico, come a Parigi, o in molte altre grandi città europee, in caso di picco di inquinamento. Alle ragioni ecologiche si aggiungono argomenti economici: il risparmio di carburante, ma anche la manutenzione più limitata, contribuiscono a ridurre il costo totale di utilizzo di uno scooter elettrico rispetto ad uno scooter termico.